Seleziona una pagina

Entra in uno spazio di coworking e noterai immediatamente la differenza con un ufficio tradizionale. L’odore di caffè appena fatto nell’aria è secondo solo all’atmosfera elettrica che i membri energici portano nello spazio.

Vedrai un mix di coloro che si concentrano in modo approfondito su desk privati ​​e altri che accetteranno conversazioni coinvolgenti su grandi tavoli condivisi. Questa è la cultura dello spazio di coworking.

Gli spazi di coworking sono essenzialmente spazi di lavoro condivisi. Offrono postazioni a prezzi accessibili per coloro che cercano di sfuggire all’isolamento di un ufficio in casa o di un bar.

Questi spazi di lavoro condivisi offrono una serie di servizi da ufficio come scrivanie dedicate, sale riunioni private, cucine, caffè e altro ancora. Spesso offrono anche una comunità. Gli occupanti in genere sono liberi professionisti, imprenditori, start-up e piccoli team che vogliono approfittare di uno spazio flessibile.

Oltre alla cultura, il costo è un’altra grande attrazione. Uno dei vantaggi di questi spazi è la possibilità di affittare solo ciò di cui si ha bisogno rispetto a un intero spazio ufficio privato, che può essere costoso. Attraverso vari modelli basati sulle proprie necessità, i costi variano e consentono flessibilità. Questi includono opzioni per le tariffe giornaliere o le tariffe mensili. I costi di iscrizione variano anche in base all’utilizzo di una scrivania condivisa o di una dedicata.

 

Chi utilizza gli spazi di Coworking?

 

Freelancers

Gli spazi di co-working offrono ai liberi di professionisti la flessibilità di scegliere e gestire i propri orari senza isolarsi. Questi spazi condivisi sono quindi ideali per i liberi professionisti. Si crea un senso di comunità per coloro che altrimenti sarebbero costretti a lavorare da soli a casa o in un bar.

Start Up

Le start-up apprezzano la flessibilità degli spazi di coworking. Gli spazi di coworking evitano gli alti costi e gli impegni di un ufficio tradizionale. Offrono anche la possibilità ai piccoli team di interagire con altri professionisti. Questi spazi possono anche aiutare gli imprenditori a trovare un co-fondatore per la loro start-up collegando le persone giuste al momento giusto.

Gli spazi di coworking si adattano perfettamente a questo tipo di piccole organizzazioni. C’è un allineamento intrinseco tra ciò che offrono gli spazi e gli obiettivi dei liberi professionisti e delle start-up.

Un team di ricercatori ha studiato gli effetti del coworking sulla produttività e ha recentemente raccontato alcune delle sue scoperte ad Harvard Business Review.

La loro ricerca ha mostrato una forte connessione tra dipendenti che prosperavano in questi spazi di lavoro condivisi rispetto agli uffici regolari. Tanto che hanno deciso di dare uno sguardo più approfondito agli spazi di coworking.

Il team di ricercatori ha scoperto che le persone che usano spazi di coworking hanno atteggiamenti diversi grazie all’ambiente dove lavorano. La correlazione con gli spazi di coworking era la sensazione di: un lavoro più significativo, più controllo sul lavoro e un senso di appartenenza a una comunità.

Grandi Organizzazioni

Visto il successo del coworking per i liberi professionisti e startup, c’è stata di recente un adozione di questi spazi da parte di organizzazioni più grandi. Le aziende lungimiranti stanno già iniziando a utilizzare spazi di coworking quando è possibile.

Molte aziende infatti hanno aderito al lavoro agile, o Smart Working, in cui le esigenze individuali del lavoratore si contemperano, in maniera complementare, con quelle dell’impresa.

Ciò che rende diversi gli spazi di coworking è la cultura. Alcune organizzazioni possono avere spazi simili nel loro ufficio ma non hanno una cultura che incoraggia la flessibilità per alzarsi e muoversi o collaborare con diversi reparti.